Cocomero Tortarello Chiaro

Cocomero Tortarello Chiaro

COT01
Disponibile
0,90 €
Tasse incluse

Il Cocomero Tortarello Chiaro è una pianta della famiglia delle Cucurbitacee, a radice superficiale e fusto strisciante, ramificato, peloso, munito di piccoli cirri. Le foglie sono ruvide alterne di forma rotondeggiante e fiori gialli; il frutto è un peponide lungo 50-60 cm, di colore verde chiaro e forma cilindrica. Ciclo vegetativo medio-precoce.

Necessita di un clima caldo con esposizione soleggiata, teme il freddo. La temperatura ottimale per la crescita è di 25°C. Il terreno ideale ha pH 7; è sciolto, fresco, fertile e bene drenato. La raccolta avviene da giugno ad ottobre.

Confezione

 

Il Cocomero Tortarello Chiaro è una pianta della famiglia delle Cucurbitacee, a radice superficiale e fusto strisciante, ramificato, peloso, munito di piccoli cirri. Le foglie sono ruvide alterne di forma rotondeggiante e fiori gialli; il frutto è un peponide lungo 50-60 cm, di colore verde chiaro e forma cilindrica. Ciclo vegetativo medio-precoce.

Necessita di un clima caldo con esposizione soleggiata, teme il freddo. La temperatura ottimale per la crescita è di 25°C. Il terreno ideale ha pH 7; è sciolto, fresco, fertile e bene drenato. La raccolta avviene da giugno ad ottobre.

Le Cucurbitacee (Cucurbitaceae Juss.) sono una famiglia di piante angiosperme appartenenti all'ordine Cucurbitales.
Il nome della famiglia, che deriva dal sanscrito "corb", che significa "attorcigliarsi", "strisciare", indica la principale caratteristica comune alle specie della famiglia, quella cioè di avere fusti angolosi, ruvidi, striscianti o rampicanti, con viticci ramosi posti accanto alle foglie.
Le piante di questa famiglia crescono nelle zone tropicali e in quelle temperate, dove quelle con frutti commestibili sono state tra le prime piante coltivate sia nel Vecchio che nel Nuovo Mondo. La famiglia delle Cucurbitaceae è una delle famiglie vegetali con il più alto numero di specie utilizzate come cibo dall'uomo.
Tra le più familiari per l'uomo, sono da ricordare: la zucchina, la zucca gialla, la zucca di Napoli, il cetriolo, il cocomero ed il melone.

Le Cucurbitacee sono per la maggior parte erbacee annuali o [perenni] , ma alcune sono liane legnose, arbusti spinosi o alberi (per esempio Dendrosicyos).
I fusti sono pelosi e pentangolari. I viticci sono posizionati a 90 ° rispetto ai piccioli fogliari ai nodi. Le foglie sono alternate, palmato lobate.
I fiori, gialli o bianchi, gamopetali (cioè con i petali uniti tra loro) e pentameri. Sono unisessuali in piante monoiche (fiori maschili e femminili sulla stessa pianta) o dioiche (con fiori maschili e femminili su diverse piante). I fiori femminili hanno ovario infero.
I frutti, detti "pepònidi", sono bacche modificate. Sono rivestiti di una scorza più o meno dura ed hanno una polpa carnosa nella quale sono presenti numerosi semi. Pur avendo tutti le stesse caratteristiche, sono assai diversi di dimensione e di peso: basti pensare all'enorme differenza tra la zucca, che può raggiungere anche 90-100 chili di peso, e il cetriolo di soli 2-3 ettogrammi.

9999 Articoli
No reviews

Potrebbe anche piacerti

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Product added to wishlist
Product added to compare.